logo arca 4

 

logo guidonia

La Rocca

La Rocca si trova sul colle più a est di Montecelio, quello che anticamente veniva chiamato “Castrum Monticellorum” e intorno al quale sorsero i primi nuclei abitativi. Del complesso rimangono le mura di cinta originarie, larghe circa due metri, alle quali nel XIV sec. furono addossati il torrione pentagonale a guardia dell'ingresso sul lato est e, dalla parte opposta , una rampa che immetteva nel castello da un'entrata secondaria.

la-rocca01  la-rocca02  la-rocca03


La struttura sorge sulle rovine di un tempio arcaico o repubblicano, probabilmente risalente al VI – IV sec. di cui si trovano tracce nel paramento, costituito da grosse pietre e rari blocchi di opera quadrata di tufo. A sud, il palazzo include anche un tempietto di epoca imperiale (I- II sec. d.C.) che si eleva su un podio di travertino ornato di ricche colonne.
Della Rocca si sa che esisteva già alla fine del X sec., poiché vi venne tenuto in ostaggio l’Abate dell'Abbazia di Subiaco nel 1002.  Il castello fortificato fu edificato dai Crescenzi, signori del posto. Subì molte ristrutturazioni e ampliamenti e, sotto gli Orsini, si cercò di adeguare il vecchio castello alle esigenze della moderna tattica basata sulle armi, pertanto venne raddoppiato l'intero circuito murario con uno spesso bastiano a "scarpa" largo alla base oltre tre metri, che oggi è parzialmente crollato. Agli inizi del ‘600 la Rocca era ancora in buone condizioni, nonostante il parziale smantellamento ordinato da Giulio III nel 1553. Già nel 1733 il castello si trovava in uno stato di abbandono e avanzata rovina.
Solo nel 1979 iniziò un restauro conservativo ad opera della Sovrintendenza ai monumenti del Lazio.

la-rocca05  la-rocca06  la-rocca04

la-rocca07  la-rocca08

museorodolfo

Calendario

Aprile 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Cerca nel sito