logo arca 4

 

logo guidonia

CONFERENZA "IL PASSATO DA SCOPRIRE IL FUTURO DEL MUSEO"

Categoria
Museo Lanciani
Data
11 Luglio 2015 16:30 - 23:30
Location
Via XXV Aprile, 00012 Montecelio RM, Italia

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Guidonia Montecelio e la Soprintendenza Archeologica del Lazio e dell'Etruria Meridionale


PROGRAMMA

- Ore 16.30 Visita guidata del Museo Lanciani, a cura della dott.ssa Valentina Cipollari

- Ore 17.15 Conferenza sui nuovi progetti riguardanti il Museo Lanciani e il territorio comunale di Guidonia Montecelio. Intervengono la dott.ssa Valentina Cipollari e il dott. Zaccaria Mari, funzionario della Soprintendenza.

- Applicazione mobile e web per la gestione del museo e la fruizione dei dati tramite lettore QR-Code e smartphone. Interviene il dott. Alessio Quintiliani.

- Ore 18.45 Modellazione 3D del patrimonio archeologico e paleontologico di pregio del Museo Rodolfo Lanciani e installazioni multimediali. Interviene il dott. Daniele Spigarelli.

- Ore 19.00 Eleonora Cerqua e Gabriele Ceccarelli eseguiranno al pianoforte brani di musica classica e jazz nella chiesa di S. Michele.

DESCRIZIONE

Il territorio del Comune di Guidonia Montecelio, a soli 25 chilometri da Roma, già in parte compreso nell’Agro Romano, è ricchissimo di presenze archeologiche che datano dalla preistoria all’età tardo-antica. In epoca preromana era diviso fra i centri latini di Corniculum (oggi Montecelio) e Tibur (Tivoli), di qui la definizione di tiburtino-cornicolano, con cui si denomina anche la principale strada romana che l’attraversava allacciando la via Tiburtina alla vicina Sabina. Se di Corniculum sopravvivono ancora resti dell’arce, rioccupata nel I secolo da un tempietto in laterizio, il territorio è letteralmente disseminato di ville rustiche e rustico-residenziali, con i loro impianti produttivi, le aree sepolcrali, i collegamenti viari, estremamente rappresentative del tessuto insediamentale dell’hinterland dell’Urbe. I maggiori archeologi topografi di fine ‘800-inizi ‘900 predilessero questo territorio, che importanti scoperte degli ultimi decenni hanno portato all’attenzione degli studiosi. La più nota (1992) riguarda sicuramente il gruppo scultoreo della Triade Capitolina che costituisce la punta di diamante del Museo Civico Archeologico intitolato al grande studioso, di origini monticellese, Rodolfo Lanciani, inaugurato nel 2012. Il Museo, che rappresenta il coronamento di varie iniziative espositive sviluppatesi per tutto il ‘900, è oggi una realtà in continua crescita e in procinto di essere rivisitato nell’allestimento che dialoga con il territorio e trova linfa nei continui rinvenimenti indotti dalle trasformazioni urbanistiche.

 
 

Altre date

  • 11 Luglio 2015 16:30 - 23:30